Top Social

Image Slider

Materie prime da profumeria botanica: chiarimenti

venerdì 12 agosto 2016
Le materie prime da profumeria naturale e botanica
sono varie e di consistenze differenti
a seconda del tipo di droga dalla quale si va ad estrarre la sostanza odorosa.

Pommade:
una pasta solida ottenuta col metodo dell'enfleurage.

Concreta:
la sostanza odorosa viene estratta tramite solventi volatili e in essa sono contenuti cere e resine,che vengono eliminate con lavorazioni successive.
 Per i fiori delicati si utilizza l'estrazione tramite solventi:
potrebbero deteriorarsi rapidamente a causa delle alte temperature.

Assoluta:

è considerata la forma più pregiata,pura e concentrata di tutte le materie prime.
Viene attenuta tramite un ulteriore estrazione con etanolo da pommade,concrete e resinoidi. 

Oli essenziali:
si presentano quasi sempre in forma liquida o leggermente resinosa,
vedi la mirra ad esempio;
si ottengono tramite la distillazione in corrente di vapore,
e la spremitura della scorza per gli agrumi.

Gli oli essenziali vengono classificati secondo la loro volatilità
(dal  Latino volare) dalla rapidità con la quale evaporano e si diffondono nell'aria.
Oli essenziali molto volatili sono l'anice,il basilico,il bergamotto,
e ancora bois de rose,cardamomo,lavanda,limone.

Capita frequentemente che gli oli essenziali non siano puri
e che vengano adulterati dalle aziende produttrici.
 Un piccolo trucco per testare la purezza dell'olio
è quello di farne cadere una goccia su un foglio di carta bianca.
Lasciate asciugare a temperatura ambiente:
se l'olio è puro la macchia sul foglio evapora completamente.
Se l'olio è adulterato,
un alone traslucente si noterà facilmente sulla carta.

 Un'altra situazione che capita spesso,
è imbattermi in oli essenziali del tutto inesistenti o improponibili:
ad esempio, vi sono fiori dai quali è impossibile estrarre sostanze odorose,

perché naturalmente privi di profumo.
Recentemente mi è stato chiesto se fosse possibile
comporre un profumo al ciclamino:
non si estrae alcun olio essenziale naturale dal ciclamino;

questo vale anche per la camelia, per il melograno, il papavero,
la felce, la fresia, il glicine, il caprifoglio,
i frutti come more, albicocche, pesche ecc,

Si tratta spesso di essenze in olio o fragranze ricostruite sinteticamente.
Non hanno per cui alcuna caratteristica o proprietà degli oli essenziali 
e sono senza eccezione delle ricostruzioni effettuate in laboratorio.
In questi casi la dicitura Olio Essenziale quindi è totalmente fuorviante per il cliente che disconosce l'argomento:
fate attenzione a non acquistare essenze credendo si tratti di preziosi Oli essenziali.

Il prezzo di tali prodotti a volte è indicativo:
5 ml di preziosissimo olio essenziale di Neroli,ad esempio,
può avere un prezzo che si aggira intorno i 90/100 euro.
5 ml di essenza al Neroli può avere un prezzo massimo di 10 euro.

Il Geranio,proprietà e utilizzi #seguilestagioni

lunedì 1 agosto 2016
Quel che mi aspetto da ogni viaggio 
è una raccolta di nuovi profumi:
la terra ha un odore diverso da luogo a luogo e i fiori selvatici sono incastonati dalla natura
nei modi e posti più incredibili.
Qualche giorno fa sono tornata da brevi,brevisimi giorni
sulla mia isola preferita:
Salina,una natura avvolgente e lussureggiante.
Profumo fresco,balsamico,
profumo di capperi e di fichi e di salsedine.
Profumo di foglie della morbida pianta,
caratterizzata da piccoli fiori rosa, che cresce spontaneamente su tutto il territorio siciliano.

Originario del Sud Africa,
il pelargonium o geranio,appartiene alla famiglia Geraniaceae.
Il nome è di origine greca "geranos",che significa gru:
il frutto della pianta somiglia molto al becco di questo uccello.

Importato in Europa alla fine del XVI secolo,dai coloni inglesi e olandesi,con i suoi bellissimi fiori profumati, rosa, bianco, o rosso,ebbe immediatamente un grande successo,
diventando molto di moda a corte e nei giardini dei castelli di Francia.
I giardinieri hanno creato numerosi ibridi nel corso dei secoli
e oggi ci sono oltre 600 specie di geranio!

I gerani sono diffusi e prodotti in tutto il mondo, in particolare in Cina,
nel Maghreb,e nella piccola isola Reunion,
da qui viene il nome della varietà Bourbon 
(il vecchio nome dell'isola vicino al Madagascar).
Il geranio Bourbon viene tradizionalmente utilizzato in profumeria:
la sua qualità olfattiva è molto più fine,
floreale e dolce della varietà d'Egitto,
è molto vicino a quello della rosa.

Contrariamente a quanto molti pensano,
l'olio essenziale di geranio viene estratto,
in corrente di vapore,da foglie e steli,non dai fiori.
Quest'olio verdastro,
ha delle note di testa che ricordano la rosa e la menta,
e una forte nota dolciastra di rose essiccate...
è più leggero di alcune note di certi fiori bianchi per le note di cuore
e non domina la miscela odorosa.
Si associa perfettamente all'assoluta di rosa,
ma anche con bergamotto,patchouli e sandalo.

  Quali sono le proprietà del Geranio?
   Antispasmodico, rilassante,astringente.
    Antinfiammatorio
Antisettico e calmante

    Anti-infettivo, antibatterico, antimicotico.
 Linfotonico, flebotonico:
stimola la circolazione sanguigna e linfatica.
    Analgesico
    Stimola le funzioni del fegato e del pancreas
    Anti-diabetico

Potente repellente per insetti e zanzare:
le allontana efficacemente!
Ma è inutile circondarvi di vasi di gerani nel vostro terrazzo:
nel bruciatore di essenze,
poche gocce di olio essenziale in diffusione atmosferica;
provare per credere  ;)

Problemi della pelle,come pelle grassa,acne,
    capelli grassi,forfora:
in applicazione locale, poche gocce diluite in olio vegetale vettore (jojoba ad es.)
..............................
Attenzione:
non è consigliato durante i primi 3 mesi di gravidanza.
Come tutte le sostanze,
alcuni composti naturali possono presentare un rischio di allergie nei soggetti sensibili.
Come regola generale, fate sempre una prova all'interno del gomito, almeno 48 ore prima dell'uso.
In caso di patologie consultate sempre un medico.
.................................................................
Prosegue il nostro appuntamento con la lista della spesa,
che include,come sapete,anche piante e fiori in vegetazione,
mese per mese.
Obbiettivo:
 divulgare il messaggio che è importante rispettare il ritmo delle stagioni per una scelta sana e consapevole dei prodotti realmente stagionali da portare in tavola. 
{Antonella Manfredi}

 

Questa è la lista della spesa di Luglio #seguilestagioni
(a cura di Antonella Manfredi)
Spero che il progetto vi piaccia!
Clicca qui se hai perso la lista dei mesi precedenti,
troverai la pagina fb dedicata.

 Le amiche blogger che partecipano al progetto:
Le Passioni di Antonella – Antonella
Ultimissime dal forno – Anna
Pensieri e pasticci – Simona
S&V a colazione – Veronica
Sento i pollici che prudono – Adrialisa
GiardiNote – Chiara
Due bionde in cucina – Sabina

Di Cuore Giuliana
Lullaby Foodprops – Soribel
Vita da fata ignorante – Silvia
La gallina Rosita – Lucia
Alisa Design, Sew and shabby chic – Annalisa
Lismary’s cottage – Lisa
Coccola Time – Enrica
Coscina di pollo – Susy
.............................
 


Auto Post Signature

Auto Post  Signature