Top Social

Image Slider

Capua 1880

martedì 27 ottobre 2015
"Il mio profumo 
è come un mattino italiano di primavera dopo la pioggia:
ricorda le arance, i limoni, i pompelmi,
i bergamotti, i cedri,
i fiori e le erbe aromatiche della mia terra.
Mi rinfresca e stimola sensi
e fantasia"

Scriveva così,nel 1708,Giovanni Maria Farina,
inventore dell'acqua che prese il nome della città tedesca
in cui si era trasferito:Colonia.
Oggetto del desiderio di sovrani e nobildonne,
il componente fondamentale di allora ed oggi è il bergamotto,
l'agrume base di ogni mia creazione,
che ha scelto l'estrema punta meridionale della mia terra,
e cresce qui in Calabria,
e in nessun altro posto al mondo.
[Parte di un interessantissimo articolo di Laura Anello,pubblicato sulla rivista Gattopardo]
..del bergamotto non possono fare a meno,oggi,le più grandi griffe del profumo come Guerlain,Chanel,Dior,Hermes,
e tutti coloro che vogliano produrre un'Eau de Cologne 
o un'Eau de Parfum.
I migliori nasi del mondo arrivano quaggiù,
vicino Reggio Calabria,a sentire le più sottile sfumature 
degli oli essenziali prodotti da un'azienda 
che esiste da cinque generazioni,
fa il 100% del fatturato all'estero,ha clienti in 54 paesi.
Il 60% della domanda planetaria 
di essenza di bergamotto viene esaudita qui.
E così per il 30% delle essenze ricavate da altri agrumi.
L'azienda si chiama Capua 1880,dal suo anno di fondazione,
e per conoscerla bisogna arrivare alla punta dello stivale,
nel cuore del comprensorio del bergamotto,
l'agrume dei miracoli olfattivi,
una sorta di via di mezzo tra cedro,arancia e pompelmo.
"Un'esclusività calabrese,e di questo pezzo di Calabria"dice l'amministratore delegato della società,Gianfranco Capua.
Nello stabilimento 
l'azienda ha il suo impianto di estrazione e trasformazione.
Qui le profumatissime casse di agrumi,diventano oli essenziali.
Il prodotto si estrae dalla buccia con un procedimento meccanico a freddo.
Le macchine,le pelatrici,grattugiano l'esterno del frutto del bergamotto in corrente d'acqua ottenendo un'emulsione,che viene convogliata in centrifughe dove l'olio essenziale si separa dall'acqua per differenza di peso specifico.
Con cento chili di bergamotto si fanno 550gr di essenza.
Ma è quando parla di profumi,"la parte più suggestiva del nostro lavoro",
che Capua si illumina:un universo fatto di sfumature,
di note di testa di corpo di coda,
di nasi raffinatissimi e incontentabili alla ricerca dell'alchimia perfetta.
Quello che per il comune mortale è bergamotto,

per loro è un ventaglio quasi infinito di profili olfattivi che varia a seconda 
dei giorni di pioggia e di sole della stagione,
del terreno,del momento di raccolta,
dell'anzianità dell'albero,del metodo di produzione.

Auto Post Signature

Auto Post  Signature