Top Social

{ Sapone Naturale All'Olio di Oliva }

lunedì 4 aprile 2011
Eccomi qua!
Finalmente un pò di tempo disponibile e splendide giornate di sole...
ancora non credo al fatto di esser riuscita a seminare la Lavanda
♥♥♥
E sì...aria tiepida , e qualche ora in più di luce , 
e il mio pollice verde reclama la sua dose di sano giardinaggio...
♥♥♥
Inoltre , finalmente , ho tagliato il mio ultimo sapone,
realizzato utilizzando lo stampo in legno !!!
Chi mi segue da un pò , 
conosce benissimo la mia 
"sapone-dipendenza"
^_^
 Oggi , per chi è arrivato da poco e vuole provare ad avvicinarsi al mondo del sapone , ecco la ricetta base :
"  Sapone Naturale all'Olio di Oliva "
un sapone semplice ,semplice e dal profumo delicato... 
Sapone realizzato col Metodo della Saponificazione a Freddo .
{Ricetta}
♥ 1000 gr di Olio di Oliva

♥ 325 gr di Acqua Distillata
♥ 126 gr di Soda Caustica

Al Nastro:
♥ 20 gr di Olio di Oliva
♥ 1 cucchiaino di Amido di Riso
Preparare la soluzione di soda in un contenitore di pirex o di plastica resistente al calore.Posizionare il contenitore con la quantità necessaria di acqua fredda(meglio se distillata) su una superficie stabile, preferibilmente in una zona ben ventilata o nel vostro lavandino della cucina, per esempio.
Pesare esattamente la quantità di soda in un'altra ciotola, quindi aggiungere la soda (MAI FARE IL CONTRARIO!SEMPRE LA SODA NELL'ACQUA!),mescolando delicatamente con un cucchiaio di grandi dimensioni, in plastica o in acciaio inox. 
Questo produrrà calore e fumi. Non respirate i fumi.
Mescolate di tanto in tanto fino alla completa dissoluzione della soda.Lasciare raffreddare fino alla temperatura di circa 45°.
A questo punto,versate la soda nell'olio(MAI IL CONTRARIO!),e cominciate a mescolare alternando il cucchiaio,al mixer,o meglio a un frullatore a immersione.Il composto inizierà ad addensarsi fino a formare il cosiddetto Nastro.Questo è il momento per addizionare il sapone : aggiungere oli essenziali,coloranti,principi attivi e addizioni di oli e burri.In questo caso , aggiungiamo solo i 20 gr di Olio di Oliva.La pasta ora è pronta per essere versata negli stampi,controllate bene che non si formino bolle d'aria.Isolate gli stampi: coprite con un foglio di pellicola trasparente,(quella per alimenti), prima di mettere un asciugamano o una coperta sopra,che serve a conservare il calore e accelerare la saponificazione. Lasciate indurire il sapone per 24-48 ore fuori dalla portata dei bambini e animali domestici.Trascorso questo periodo,potete togliere il vostro sapone dallo stampo.


IMPORTANTE: il sapone sarà caustico per almeno un mese,quindi maneggiatelo sempre indossando i guanti in gomma,o vi brucerete!Trasferite il sapone in un ambiente secco e ventilato per una ''cura''di almeno 4 settimane.Questo tempo è necessario per consentire la reazione di saponificazione e addolcire il sapone.In più,un sapone asciutto,prolunga la sua vita (un sapone troppo molle,va a male molto rapidamente).



41 commenti on "{ Sapone Naturale All'Olio di Oliva }"
  1. Che bello questo sapone e che belle foto! Prima o poi troverò il tempo di fare almeno una delle bellissime cose che posti...
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. @Cinzia
    Grazie mia cara!
    Ti auguro un buon inizio settimana !

    RispondiElimina
  3. se non sapessi che è sapone mi verrebbe da dargli un morso
    ^___^
    è davvero invitante e anch'io vorrei farlo al più presto.

    G.

    RispondiElimina
  4. @Di Cuore
    Ciao Giuliana ♥
    In effetti potrebbe sembrare un semifreddo...
    ^__^

    Con affetto...
    Marì

    RispondiElimina
  5. Che belle foto, e quel sapone è uno spettacolo! :)

    RispondiElimina
  6. Le tue foto sono sempre molto belle.
    Da mesi desidero avvicinarmi alla saponificazione, mi blocca solo la mancanza di un termometro per alimenti che non riesco a trovare (senza spendere una fortuna).
    Baci
    Alessandra

    RispondiElimina
  7. Grazie per i tuoi preziosi consigli e per le splendide foto!

    RispondiElimina
  8. ciao mariuccia chiedo scusa ma devo ancora postare il premio nn ho tempo per nulla uffa....tutorial fantastico....ho richiesto il catalogo di aroma zonema nn mi è mai arrivato saI COME DEVO FARE?

    RispondiElimina
  9. Ciao Mariuccia ecco un'altra ricetta da aggiungere alla lunga lista!!! Brava!!! Baci Anto

    RispondiElimina
  10. Grazie per la tua belle foto.

    Devo anche lodare Aloe ...

    Fantastico ...

    Tutto da Aloe che mi piace ...

    Cordiali saluti, Soňa

    RispondiElimina
  11. @Soňa
    Benvenuta e grazie mille per essere passata da me !!!!!

    RispondiElimina
  12. che bello! anch'io spero presto di imparare a fare i saponi in casa!

    RispondiElimina
  13. @Sissy81
    Ciao e grazie per essere passata !
    Se dedici di farlo , fammi sapere e se posso aiutarti mi trovi qui ^_^

    RispondiElimina
  14. ciao mari, una curiosità: l'amido di riso e la farina di riso sono la stessa cosa? no perchè di farine di riso ne ho viste tante al super ma di amido solo quello di mais, può andare bene lo stesso, oppure cos'altro usare al suo posto? complimenti questo sapone è molto bello, immagino sia anche molto buono. la tua pelle ti ringrazierà. ciao Alessandra.

    RispondiElimina
  15. @Alessandra
    Scusa cara, solo oggi ho visto il tuo commento, perdonami!
    L'amido si ricava dal riso prima ammorbidito, poi macinato; l'amido viene poi separato ed essiccato, prima di essere polverizzato.
    Quindi , non, non è la stessa cosa...^_^
    Comunque lo puoi trovare tranquillamente in erboristeria o farmacia, o qualche volta nel reparto cosmetico al super...
    L'amido di mais, andrebbe bene come addensante , ma purtroppo non ha le stesse virtù, anti infiammatorie e rinfrescanti dell'amido di riso !
    Bacione
    Marì

    RispondiElimina
  16. Ho provato anche io a fare il sapone all' olio d'oliva ,ma il mio è diventato verde. Il tuo invece è bianchissimo....come hai fatto? C'è un barbatrucco?

    RispondiElimina
  17. Ciao!
    Verde? Che tipo di olio hai usato? ^_^
    Veramente non c'è nessun trucco per ottenere un sapone più o meno chiaro...Ho usato normalissimo olio di oliva , colore naturale , anch'esso sul verdino ...ma dopo un mese il risultato è stato un sapone bianchissimo!
    Da quanti giorni , hai prodotto il sapone?
    Poterbbe ancora schiarire...
    E poi il colore non importa, l'importante è che il sapone sia venuto bene , e non sia caustico !
    Spero di esserti stata d'aiuto..
    Mariù

    RispondiElimina
  18. Ho usato un olio extravergine d'oliva, sono ormai 3 settimane che l'ho prodotto ed è sempre più verde!!! Allora ho provato a farlo con dell'olio d'oliva e olio di cocco e nemmeno questa volta mi è venuto bianco come il tuo!!! Uffa. Io però non ho spettato 1 settimana a tagliarlo come hai fatto tu, dici che ho sbagliato? Ciao e grazie. Sara

    RispondiElimina
  19. @Sara
    Ecco ! Ho trovato il problema! La volta scorsa non mi detto di aver usato l'extra vergine :P
    L'olio extra vergine , potrebbe anche andare bene ,ma ha un colore ed un odore troppo marcati per fare il sapone!
    La prossima volta , usa un semplicissimo olio di oliva magari naturale, e l'extra vergine riservalo per le insalate ^_^

    Baci
    Mariù

    RispondiElimina
  20. Dimenticavo...il taglio non comporta nessun cambiamento nell'aspetto/colore del sapone.
    Si può già tagliare tranquillamente dopo 48 ore !
    Ciao!

    RispondiElimina
  21. Grazie mille per i tuoi consigli!!!!Sara

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia questo post,rimango incantata quando visito il tuo blog,la musica e' stupenda!

    RispondiElimina
  23. Ciao! Ho alcune domande. Posso rilavorare questo sapone? L'ho realizzato senza aggiungere profumi nè coloranti e non mi piace molto, vorrei che almeno profumasse! Posso scioglierlo e aggiungerci un olio essenziale? La stagionatura non è ancora ultimata, posso procede lo stesso? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!grazie a te per essere qui!
      Aspetta il tempo necessario alla stagionatura !
      Il sapone è ancora caustico e potresti bruciarti !!!

      Elimina
  24. Ciao, come fai ha far venire il sapone cosi bianco? a me nn viene cosi bianco con l'olio d'oliva!
    Grazie Mary.

    RispondiElimina
  25. Ciao Mary! Mote volte dipende solo dall'olio ;)

    RispondiElimina
  26. Molte altre volte dipende da foto che non corrispondono alla ricetta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo !
      Non è questo il caso.... ;)
      Grazie per essere passato di qua

      Elimina
    2. ricetta segreta...

      Elimina
    3. Contento/a tu contenti tutti.... Ciao :))

      Elimina
  27. stavo cercando proprio questa ricetta! Volevo chiederti, questo sapone va bene per il bucato? Tu lo usi? Perché c'è chi mi dice di si, chi mi dice che lascia una patina ed è meglio usare anche il sodio citrato...:-(((

    RispondiElimina
  28. ciao sono rosa ,da un po di tempo ho iniziato a fare il mio sapone ,uso il mio olio di oliva delle mie piante , l'unica difficoltà che incontro e che la fase di nasto tende a raggiungerla do po un po di tempo ,ho provato con l'oio di oliva vecchio di qualche anno e quando aggiungo la soluzione di con la soda tende a saponificare velocemente misai dire il perche grazie i tuoi saponi sono bellissimi.soda

    RispondiElimina
  29. Ciao ma che bello il tuo sapone ti volevo chiedere a cosa serve aggiungere al nastro ancora olio? Lo hai preso dal litro che hai usato o è in piÙ? Grazie mille:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta!
      L'aggiunta di olio al momento del nastro, serve ad avere nel sapone una parte di olio che non verrà saponificato!
      E questo serve soprattutto a mantenere inalterate le proprietà degli oli stessi, con tutti i relativi vantaggi.
      Spero di esserti stata utile!

      Mariù

      Elimina
    2. ....dimenticavo ^^
      Non va sottratto dalla quantità (in questo caso il litro) ma aggiunto ;)

      Elimina
  30. Ciao,mi chiamo a Sara è da un po' di tempo vorrei cimentarmi nel mondo del sapone. Ho delle foglie di aloe vera che vorrei utilizzare. Ma in che proporzioni dovrei inserirne il gel a suddette dosi. Posso inoltre sostituire olio di mandorle a quello di oliva? Se si, in che percentuale? Scusa se passo subito alle varianti del sapone, ma il fine è quello di contrastare quotidianamente la mia tendenza alle mi cosi sulla pelle nonché alla sua propensione alla disidratazione. .... grazie ancora. Sara

    RispondiElimina
  31. Il sapone che fai e' meraviglioso, ma vorrei chiederti, la confezione , cioe' quelle scatoline dove lo metti di cosa sono fatte? E dove posso trovarle?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo :) la prossima volta lascia il tuo nome ^___^ non so come chiamarti!
      Grazie! Di quali scatoline parli? Quelle beige chiaro forse...le realizzo io stessa,è una tecnica origami ;)

      Elimina
  32. Complimenti provero' a realizzare saponi .....col tuo aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Aspetto di vedere i risutati!

      Elimina

Lascia qui il tuo pensiero o volerà come il vento....!
Grazie ♥

Auto Post Signature

Auto Post  Signature