Top Social

{ Gel Di Aloe Vera Fai da Te }

lunedì 28 marzo 2011
Buongiorno a tutte !
Avete passato un buon fine settimana ?

La mia , di settimana , è stata piena come un uovo...! 
Spero proprio di non avervi trascurato troppo...♥

Oggi per farmi perdonare  , 
vi lascio le istruzioni , passo passo , 
per realizzare da sole , 
una meraviglia della natura dalle innumerevoli proprietà : 
il Gel di Aloe Vera !!!
{CLICK}

Importante!
Accertatevi che la pianta da utilizzare sia effettivamente Aloe !
Infatti si potrebbe confondere facilmente con l'Agave.
Un metodo per distinguerle : basta tagliare una foglia di entrambe...
l'Aloe contiene un gel acquoso , è succulenta . 
L'Agave se viene tagliata ha una polpa ben più secca e compatta , bianca e filamentosa .
AGAVE
Ma ora passiamo alla realizzazione del gel !
{Materiale occorrente}
Frullatore ad immersione
Frullino elettrico con fruste
Bilancia di precisione

{Ingredienti}
Per realizzare 100 gr di gel :
♥ Alcune foglie di Aloe Vera
♥ 1 gr di Addensante Naturale (Gomma Xantana)
♥ 16 gocce di Conservante Naturale (Cosgard acquistato su Aroma-Zone)

Prima di procedere , pulite accuratamente tutti gli utensili e i contenitori , con acqua e sapone asciugandoli perfettamente...oppure usate del semplice alcool per dolci , a 95° . 

Dopo aver pulito bene le foglie con un panno umido...
...con l'aiuto di un coltello affilato , 
eliminate le spine presenti su entrambi i lati .
Ecco....così !
Anche la parte esterna (verde),
sul lato superiore e inferiore della foglia , 
deve essere asportata...
Già in questa fase , 
vi accorgerete della particolare consistenza dell'Aloe...
Ed ecco come si presenta il cuore della foglia : 
un blocco trasparente , brillante e gelatinoso...
Sembra quasi di tenere un mollusco tra le mani ^_^
Una volta arrivate ad una certa quantità di foglie ben pulite , 
(in questo caso pesatene 99 grammi),
tagliate il tutto in parti più piccole 
e trasferite in un contenitore .
Adesso passate al frullatore ad immersione...
Vi consiglio di utilizzare un contenitore dai bordi alti , 
in quanto frullando , la polpa diviene piuttosto acquosa !
A questo punto , 
si potrebbe tranquillamente utilizzare il succo d'Aloe così com'è , 
trasferendolo in un vaporizzatore e
conservandolo in frigo per 1 settimana .
Se invece come me , desiderate una consistenza gel , 
basta aggiungere un addensante :
in questo caso , la Gomma Xantana .
E per fare in modo che si conservi inalterato più a lungo ,
si usa un conservante .
Aggiungete quindi , per 99 grammi di polpa , 
1 grammo di Gomma Xantana , (cioè 1%) .
Versate a pioggia sul succo di Aloe , e contemporaneamente miscelate il tutto con un frullino elettrico per circa 5 minuti .
Le particelle di gomma , in questa fase si reidratano , 
formando così il gel !
Aggiungete le 16 gocce di conservante 
e frullate ancora per 5 minuti .
Il gel è pronto!!! 
Ora non vi resta che farne un buon uso ^_^


{Gomma Xantana}
Si tratta di un addensante naturale, che permette di realizzare dei perfetti gel acquosi , 
completamente trasparenti e privi di grumi, con un tocco liscio e scorrevole...
Si utilizza inoltre , per stabilizzare le emulsioni ed aumentarne la viscosità .

28 commenti on "{ Gel Di Aloe Vera Fai da Te }"
  1. mi fai venire voglia di "pastrocchiare".. solo che al massimo sono capace di farmi uno scrub (la cosa più banale del mondo)
    :)

    RispondiElimina
  2. questa ricetta è fantastica! avevo bisogno di prendere il gel puro ma se posso farmelo da sola così facilmente ne approfitto subito! grazie ancora ♥

    RispondiElimina
  3. @Siberja
    Ciao mia cara!!!!
    Ho iniziato a pastrocchiare con gli scrub e ora faccio il gel!
    Prova anche tu, dai!!!!
    Un bacione!
    Mariù

    RispondiElimina
  4. @Alessandra
    Ciao Alessandra!
    Sei la benvenuta in casa mia!
    Sono felice che la ricetta ti sia piaciuta ^_^
    Fammi sapere se deciderai di rifarla e se il gel ti è venuto bene!
    Grazie ancora ^_^
    Baci
    Mariù

    RispondiElimina
  5. Accipicchia, ma ne sarò mai capace?
    Un bacio,
    Titti

    RispondiElimina
  6. Buono a sapersi...vedi mai che un giorno di questi (addirittura!!!) anch'io non abbia il coraggio di cimentarmi ^_^
    Bel post, un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Geniale! :) Non ho né la pianta d'aloe né il resto, ma è davvero un'ottima idea farselo da soli...per ora continuo ad usare quello comprato, per i capelli, ma chissà...
    Se ti va ci racconti qualcosa sulla pianta e sulle sue esigenze di coltivazione? cresce in fretta o è necessario aspettare a lungo prima di "tagliuzzarla" di nuovo?

    ciao :)

    RispondiElimina
  8. Ma che bella ricetta Mari!! Uff.. non posseggo l'aloe..dovrei fare una passeggiata vicino al mare..là ne ho vista qualcuna con i fiori della prima immagine che hai postato..sicuramente è aloe vera.
    Ma sapevo che bisognava raccoglierla e lavorarla al buio (non so come..) sarà vero??
    Baci. Alessandra

    RispondiElimina
  9. Già adoro il gel d'aloe...poi se ci fai vedere il tuo metodo d'estrazione è fatta.
    Mi piacerebbe poter coltivare una pianta così grande e bella...però mi devo accontentare del vasetto...nel frattempo ammiro la tua :-))
    Baci

    RispondiElimina
  10. Devo assolutamente procurarmi una piantina!!
    Il tuo blog è un miniera di consigli utilissimi!
    Davvero bello!

    RispondiElimina
  11. Ciao mia cara Mariu' grazie per questa lezione passo dopo passo!!! Spero di trovare un po' di tempo per farla visto che mi serve!!! Baci Anto

    RispondiElimina
  12. Grazie per i commenti mie care ^_^

    @Per tutte voi
    Provate a chiedere la pianta in un vivaio fornito...
    Anche in vaso cresce bene , e in casa "mangia" l'Anidride Carbonica e rilascia Ossigeno !

    Se qualcuna di voi si mette all'opera lo voglio sapere !!!! ^_^
    Baci a tutte ♥♥♥♥♥♥♥

    @Natadimarzo
    L'aloe non è una pianta dalle particolari esigenze..è come una pianta grassa , poca acqua e davvero pochissime cure.
    La mia ha più o meno 10 anni , ma cresce piuttosto in fretta..certo è meglio no tagliuzzarla troppo ^_^

    @Alememe
    Ciao! Ho letto anch'io che bisogna lavorarla al buio... Certo che la luce diretta non fa mai bene ai prodotti naturali , ma credo che basti lavorarla all'interno , in un ambiente non troppo luminoso e conservarla in un contenitore scuro. Io purtroppo avevo bisogno di molta luce per fare delle foto chiare e comprensibili ^_^

    RispondiElimina
  13. Ciao cara, che bello il tuo blog!
    Ti seguo...e grazie mille per la risposta alla mia mail su Etsy :)

    Buon lavoro e felici spignattamenti!

    Edera (CreatIVYty)

    RispondiElimina
  14. @Edera
    Che bello averti qui ^_^
    Sono troppo felice !!!
    Grazie mille per la tua presenza sul blog!
    Ci vediamo su Etsy... ^_^
    Un bacio!

    RispondiElimina
  15. Ciao Maria,
    scusa il francesismo, ma che figata questo gel d'aloe! Ora lo voglio fare anche io!!!
    In effetti ho già una pianta d'aloe in casa, ma non so se mia madre sarà disposta a sacrificarla per i miei spignatti. Quasi quasi vado a comprarla e me la coltivo!
    Comunque complimenti per la creazione e per il post, molto molto utile, come sempre! :)

    RispondiElimina
  16. Ciao a tutti abbiamo provato a fare il gel e a seguire tutte le istruzioni ma purtroppo dopo pochi giorni ci diventa di color rosa/marrone, cosa può essere che passaggio sbagliamo? aiutooo abbiamo fatto numerosissime prove cambiando anche vari conservanti ma niente da fare :(

    RispondiElimina
  17. Ciao Anonimo ^_^
    Lascia il tuo nome la prossima volta ;)

    Diventa rosa? Stranissimo! Il mio è rimasto inalterato sia nell'aspetto che nel colore.....
    Siete sicuri che si tratti di Aloe?
    Non vorrei che l'abbiate confusa con l'agave...
    Fatemi sapere..
    Baci..

    Mariù

    RispondiElimina
  18. Ciao Mariù in realtà quella che utilizzi nella foto è Aloe Arborescens, l'Aloe Vera ha fogli molto più grandi e succolente, con l'aloe arborescens si può comunque realizzare dell'ottimo gel ma occorrono molte più foglie visto che sono per gran parte buccia

    Cmq non penso dipenda dal tipo di aloe ma probabilmente sbagliamo qualche passaggio, tu ad esempio una volta fatto lo mantieni in un recipiente trasparente e non lo metti in frigo?
    Grazie a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MauroRosy ;)
      Ci vuole qualche foglia in più in effetti, ma il gel è ottimo davvero!
      Io l'ho conservato al riparo dalla luvìce , in un contenitore scuro, tipo quelli in vetro marrone... Come conservante il Cosgard di AZ. Inalterato anche fuori dal frigo....

      Elimina
  19. Ciao Mariuccia ho fatto altre prove ma proprio non riusciamo, si ossida diventando rosa, mi rimane da provare con l'aloe arborescens per vedere se ci sono differenxe, penso che sia la stessa cosa ma siamo tristi e non sappiamo proprio come risolvere :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!!
      No, dai tristi no ;)
      Ma a parte il rosa, vorrei sapere...l'avete provata?!?
      Perchè se comunque fa bene il suo lavoro... ^_^
      Ho anche pensato: e se la conservaste in freezer...così è sempre pronta all'uso ;)
      Vi abbraccio , e non perdete mai questa grande voglia di fare ;)

      Mariù

      Elimina
  20. It's a pity you don't have a donate button! I'd definitely donate to this brilliant blog! I guess for now i'll settle fοr bookmaгkіng and aԁding youг RSS feed to my Google
    acсοunt. I loоk forwaгd to fresh updatеs and ωill ѕhaгe thіs blog with my Facebοoκ group.

    Chat ѕοon!
    Take a look at my page :: Fish Oil

    RispondiElimina
  21. Ciao ,l'ho fatto anch'io in più ho aggiunto dell'acqua di rose e della glicerina ma e' diventato rosa subito il giorno dopo. Devo buttarlo ,si e' avariato? Non so se posso usarlo lo stesso. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      hai aggiunto il conservante ?
      Altrimenti dura pochissimo ;)

      Elimina
  22. Ecco cosa mi sono scordata di prendere il cosgard...posso usare la vitamina E presa su aromazone? Se si nella stessa quantità? Non vedo l'ora di prepararlo :-))

    RispondiElimina
  23. Buongiorno, per il problema del gel che diventa rosa, non c'è da preoccuparsi, esiti un tipo di Aloe chiamata Soccotrina che ha proprio questa particolarità.
    È considerata la migliore fin dall'antichità, dalle mie osservazioni, in qualche modo racchiude le proprietà della Arborescens che della Vera.
    buon lavoro a tutti Maurizio

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo pensiero o volerà come il vento....!
Grazie ♥

Auto Post Signature

Auto Post  Signature