Top Social

Le basi: Gli Idrolati

lunedì 11 ottobre 2010
Ciao!
Li ho citati più volte,sia in "Nebbia del Risveglio","Oli essenziali",e anche nel post "Acqua della Regina d'Ungheria",ma in realtà non ho mai approfondito l'argomento :-P
Sto parlando delle Acque Distillate o Idrolati :
gli idrolati sono ottenuti per distillazione da erbe fresche, a poche ore dalla raccolta.Le piante non hanno così perso nulla delle loro proprietà, ma le conservano invece integre e non contaminate da agenti esterni quali polvere, umidità ecc..La droga (Per droga si intende la parte della pianta che contiene i principi attivi),viene posta in modo da essere investita da una corrente di vapore d'acqua bollente, quindi non è a diretto contatto dell'acqua. La corrente di vapore, attraversando la droga, si arricchisce dei principi volatili contenuti in essa. Il vapore è quindi fatto passare attraverso una serpentina ove si condensa e si ottiene così una miscela d'acqua e olio essenziale. Le due fasi si separano in due strati : la fase oleosa galleggia e rappresenta l'essenza, la fase liquida rappresenta l'idrolato che contiene ancora essenza.Il metodo della distillazione può estrarre dalle erbe tutti quei principi attivi che la pianta aveva quando ancora si trovava nel suo ambiente naturale.La distillazione in corrente di vapore interessa la maggior parte delle piante aromatiche: Anice, Cannella, Origano, Garofano, Lavanda,Geranio, Menta, Basilico, Rosmarino, Timo, Sandalo, Ylang-Ylang,Cipresso, Ginepro, ecc.. Questi formulati contengono, come gli oli essenziali, tutti i principi attivi volatili idrosolubili della pianta impiegata. Non hanno bisogno di profumazione e colorazione aggiunta.Costituiscono veri e propri trattamenti di bellezza.
Queste acque floreali,sono antisettiche e antinfiammatorie, e la piccola quantità di olio essenziale contenuta,ne conferisce tutto il profumo e la rende un'alternativa più sicura e meno irritante dell'olio essenziale stesso.Gli Idrolati non possono essere ottenuti mescolando acqua e olio essenziale!La distillazione dell'olio essenziale, mantiene in essi tutti i benefici terapeutici.
Il profumo le proprietà anti-batteriche,lo rendono un ingrediente ideale in tonici per il viso, spray per il corpo e ambiente, prodotti da bagno e creme. Tuttavia, essendo i prodotti a base di acqua, sono meno stabili degli oli e di solito richiedono un conservante per consentirne una buona durata.
Ecco alcuni degli Idrolati  più comunemente usati, e i miei preferiti :
Rosa Damescena 
Per produrne un litro,servono 1Kg di petali!
L'Acqua di rose esiste da centinaia di anni: è il risultato della prima distillazione effettuata dagli arabi,ed è stato oggetto di un commercio attivo in tutto il bacino del Mediterraneo. E 'stata utilizzata poi come eau de toilette, per la cura della pelle, così come in cucina per fare torte e bevande, spesso associata con acqua di fiori d'arancio.
Vera alleata per il corpo e la mente,aiuta ad alleviare le tensioni. In cosmesi, è particolarmente indicata per le pelli mature per la lotta contro gli effetti dell'invecchiamento. Il suo odore forte e inebriante vi inviterà a profumare delicatamente il tuo trattamenti di bellezza a casa, e per fare un aroma sottile per le bevande e dolci.
 Fiori d'Arancio
Con la sua fragranza floreale e deliziosa,tonifica, rinfresca, lenisce e rigenera la pelle ed è particolarmente indicato per le pelli secche.
E 'utilizzato anche per le sue proprietà sul sistema nervoso: calma, rassicura,e facilita il sonno : vaporizzatela sul vostro cuscino prima di andare a dormire :-D
Il suo profumo delicato è molto apprezzato in numerosi dolci,tra cui,quelli della pasticceria orientale.
Camomilla
La camomilla è nota per lenire e calmare la pelle irritata o allergie. Funziona soprattutto in caso di allergie cutanee, eczema e orticaria...I suoi fiori profumati, con petali bianchi e cuore giallo compaiono tra maggio e ottobre,ed è una tra le piante più studiate e ampiamente utilizzate in erboristeria.Altamente calmante.
 Lavanda
Forse la mia preferita fra tutte : rinfrescante, lenitiva ed emolliente, la lavanda è consigliata per la pelle fragile dei bambini e la cura di scottature, irritazioni, ustioni, punture di insetti.
E 'spesso usato per trattare l'acne e le zone oleose del viso,per accellerare la cicatrizzazione, per disinfettare i brufoletti, e accelerare il rinnovamento delle cellule cutanee.Apporta armonia ed equilibrio.
Limone
Ideale per illuminare e schiarire la carnagione : quest'acqua astringente e vitaminica,è l'alleato ideale per una pelle problematica,che aiuta a cancellare antiestetici brufoli. È anche ingrediente ideale per produrre dentifrici "fai da te",unito ad argilla bianca ad esempio...
 
7 commenti on "Le basi: Gli Idrolati"
  1. Mi hanno sempre incuriosito gli idrolati che vende Aroma Zone, però non ho mai capito bene come venivano ottenuti.
    Ora mi sono chiarita decisamente le idee ed ho scelto quello alla lavanda...anche se non apprezzo molto il profumo

    RispondiElimina
  2. Ciao Mariuccia ma che bello il tuo blog!!! Quanti consigli e ricette beauty complimenti ma sei un'esperta o e' una passione???? Baci Anto (belle le foto!!!!)

    RispondiElimina
  3. Ciao :-)! Fino a qualche tempo fà avrei detto Idro-Che? ;-P Ora invece ne ho alla rosa damascena e centifolia,ai fiori d'arancio,e lavanda:sono quelle che uso di più...al prossimo acquisto vorrei tanto prendere di nuovo quella al limone e quella al gelsomino!Le uso per il viso,ma anche per creare altri prodotti,tipo una Cold Cream (crema)alla rosa.. e poi trovano uso anche in cucina e in pasticceria: immagina dei biscotti ai fiori dìarancio o una bella spruzzatina di idrolato al basilico su un piatto fumante di pasta ;-)

    RispondiElimina
  4. Per Anto: Grazie mille per i complimenti! La mia è una grande passione!!! Continua a seguirmi! Baci!

    RispondiElimina
  5. Ciao ... che tipo di estrattore usare??? Sto iniziando a fare il sapone in casa e vorrei usare essenze estratte da me ... ho erbe in quantità e vorrei provare ... mi daiq aulche consiglio sul distillatore ? Grazie !!!

    RispondiElimina
  6. ciao,vorrei un consiglio:l'acqua aromatica presa da una distillazione artigianale puo andare a male in qualche giorno=?? o semplicemente si può scurire anche se l odore rimane quello?volevo capire cosa fosse successo alla mi acqua aromatica di timo...hapreso un colore bruno quando doveva rimanere trasparente...grazie in anticipo non so cosa fare!!

    RispondiElimina
  7. @Stefania
    Scusa , non so proprio come sia successo,ma deve essermi sfuggito il tuo commento O_o
    Per la distillazione , civuole una strumentazione professionale , esperienza e molto tempo ,credo...
    La produzione degli oli essenziali non è così facile...

    @Anonimo
    Ciao! Può essere che col caldo sia andata a male...ma se dici che l'odore non è cambiato...!
    Continua a tenere sotto controllo il profumo...
    Tieni conto che si tratta sempre di un prodotto naturale e che quindi può cambiare aspetto.
    Si dovrebbe conservare in frigo , dalla prima apertura, per evitare che aria e batteri , ne alterino la composizione.

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo pensiero o volerà come il vento....!
Grazie ♥

Auto Post Signature

Auto Post  Signature