Top Social

Sapone profumo " Soggiorno in Provenza "

venerdì 24 settembre 2010
La pioggia ha preso il posto del sole,caldo e spledente,delle ultime giornate di fine estate...per una ''metereopatica'' come me,è una tragedia! Per prolungare quella sensazione di caldo e luminoso benessere,oggi(sta piovendo..)ho deciso di fare questo Sapone che riprende i profumi e gli aromi di una soleggiata giornata nella campagna provenzale
Distese di Ulivi,Lavanda e Rosmarino,che inebriano la vista e l'olfatto...
La base di Olio d'Oliva,tipico prodotto Mediterraneo,emolliente e ricco,nutre la pelle in profondità,regolando il sistema naturale d'idratazione,oltre ad avere funzione antiossidante e anti-invecchiamento.
Arricchito con Burro di Karitè,per avere un plus di phitosteroli,Vitamine A ed E.
Il caldo profumo della Lavanda e del Rosmarino,dalle proprietà calmanti e rivitalizzanti,vi porteranno dentro un quadro Impressionista,tra ondeggianti campi viola,in un angolo di pace,di un assolato pomeriggio in campagna...♥♥♥

Sapone realizzato col metodo della Saponificazione a Freddo.
 *°*Ricetta*°*
950gr di Olio di Oliva
50gr di Burro di Karitè

325gr di Acqua distillata
130gr di Soda Caustica

Al Nastro
20gr di Olio di Oliva
6gr di OE di Lavanda
4gr di OE di Rosmarino
1 cucchiaino di Amido di Riso
8 commenti on "Sapone profumo " Soggiorno in Provenza ""
  1. mi hai fatto venir voglia di saponificare. dopo aver letto i tuoi post,il sito ilmiosapone.it e tutti i post del forum di lola,mi manca da comprare la soda caustica e un termometro!magari per natale ne regalo un pò!grazie,seguirò la tua ricetta..la lavanda mi piace da matti

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandra! Grazie mille! La soda la trovi al supermercato per pochi euro..il termometro a dir la verità l'ho comprato qualche sapone dopo...9euro se non mi sbaglio,su Aroma-Zone.
    Basta seguire le regole di sicurezza,per il resto è molto facile..ma ti avverto:fare il sapone diventa una mania ;-D oggi pomeriggio ne ho fatto un altro...!! A presto !

    RispondiElimina
  3. perchè l'amido di riso? e l'olio d'oliva nella fase del nastro? sono curiosa, ho inziato da poco a fare saponi e tutto questo mi intriga moltissimo! grazie! hai un blog bellissimo....

    RispondiElimina
  4. @Fabrizia
    Ciao e grazie per essere passata a trovarmi !
    L'amido di riso , oltre a fissare il profumo degli Oli Essenziali , possiede naturali proprietà emollienti e addolcenti sulla pelle.
    Non a caso , si usa nei neonati per i primi bagnetti : è un detergente naturale delicatissimo .
    La fase del nastro , è quella più importante nella saponificazione .
    L'aggiunta di olio , che sia di oliva o di un altro tipo ( leggi qui http://lamiacasanelvento.blogspot.com/2010/11/sapone-le-proprieta-degli-oli-nella.html ) serve ad aumentare la dolcezza del sapone . Durante la saponificazione , avviene una reazione tra soda e olio , che continua fino al completo esaurimenti dei due elementi . In parole povere soda e olio si consumano , e l'aggiunta al momento del nastro , serve per avere una quantità di olio e quindi principi attivi ,in più (olio non consumato dalla reazione).
    Spero di esserti stata d'aiuto , se così non fosse , non esitare a contattarmi di nuovo ! ^_^
    A presto!!!

    RispondiElimina
  5. prima di tutto, complimenti per il tuo bellissimo blog :) ho iniziato da poco a fare saponi (con il metodo a freddo) e credo che questo sarà il prossimo che proverò, è un sapone che sa di vento e di sole. Volevo chiederti che differenza c'è secondo te fra lo sconto di soda iniziale e l'aggiunta di olio al nastro. io normalmente per aumentare la dolcezza del sapone scelgo il primo metodo, senza aggiungere olio alla fine. Tu che ne pensi? un metodo è preferibile all'altro? grazie :) alessandra

    RispondiElimina
  6. ciao Mariuccia, volevo chiederti, con questa ricetta quanto prodotto finito abbiamo ? Grazie
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Avrai ottenuto circa 1 kg ;1,2 kg di sapone finale ;)

      Elimina
  7. che nostalgia a sentir nominare la provenza...mi manca tanto..l ho visitata quest estate e ci ho lasciato un pezzo di cuore:-(
    deliziosa la ricetta del sapone home made, descritto minuziosamente, step by step solo come tu sai fare...
    buon venerdi
    daniela

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo pensiero o volerà come il vento....!
Grazie ♥

Auto Post Signature

Auto Post  Signature